Scrivere è sempre nascondere qualcosa in modo che venga poi scoperto

giovedì 12 novembre 2009

Jackson Pollock -there is pure harmony, an easy give and take, and the painting comes out well-

« Non dipingo sul cavalletto. Preferisco fissare le tele sul muro o sul pavimento. Ho bisogno dell'opposizione che mi dà una superficie dura. Sul pavimento mi trovo più a mio agio. Mi sento più vicino al dipinto, quasi come fossi parte di lui, perché in questo modo posso camminarci attorno, lavorarci da tutti e quattro i lati ed essere letteralmente "dentro" al dipinto.Questo modo di procedere è simile a quello dei "Sand painters" Indiani dell'ovest. Continuo ad allontanarmi dai tradizionali strumenti del pittore come cavalletto, tavolozza, pennelli ecc. Preferisco bastoncini, cazzuole, coltelli e lasciar colare il colore oppure un impasto fatto anche con sabbia, frammenti di vetro o altri materiali.»





« Quando sono "dentro" i miei quadri, non sono pienamente consapevole di quello che sto facendo. Solo dopo un momento di "presa di coscienza" mi rendo conto di quello che ho realizzato. Non ho paura di fare cambiamenti, di rovinare l'immagine e così via, perché il dipinto vive di vita propria. Io cerco di farla uscire. È solo quando mi capita di perdere il contatto con il dipinto che il risultato è confuso e scadente. Altrimenti c'è una pura armonia, un semplice scambio di dare ed avere e il quadro riesce bene. »



«On the floor I am more at ease»

6 commenti:

Ukiyo ha detto...

vivere dentro un quadro o fuori,tastarlo e sentirlo parte di te,la tua pelle,che muta,che invecchia con te..
nulla di meglio..

ANDREA ORCIARI ha detto...

brava,,,bel blog! a presto..

Marta ha detto...

all'impatto i "dipinti" di pollok appaiono così poco chiari...ed allora la gente dice "anche io posso farlo" bè, si è vero chiunque può farlo...anche se quel chiunque dovrebbe avere lo stesso orecchio per la musica che pollok che aveva e non solo, dovrebbe essere in grado come lui a percepire determinate vibrazioni che lui sentiva....
e poi trovo che sia splendido dipingere in quel modo, perchè è un modo bellissimo per liberarsi...

Marta. ha detto...

a 90anni dipingerai con le mani, non solo con le dita ma anche con i palmi e i polsi. Ti vedo

UIFPW08 ha detto...

Giulia per te i miei auguri
Buon Natale.
Maurizio

Il Cappellaio matto ha detto...

è magnifico. Davvero.